Come si usa il “piuttosto che”?

Questa storia del “piuttosto che” utilizzato in maniera errata sta avendo una grande, grandissima risonanza mediatica da ormai un po’ di tempo. Facciamo, però, chiarezza. Quando non si utilizza il “piuttosto che”? Non va mai utilizzato con valore disgiuntivo in altre parole al posto di o e oppure in quanto crea ambiguità nella comunicazione. L’interlocutoreContinua a leggere “Come si usa il “piuttosto che”?”

Perché non mi sento offesa dalla frase di Concita De Gregorio

Il parallelismo tra i nostri politici e gli studenti dell’alberghiero è così sbagliato? Per me è piuttosto calzante. La nostra classe politica è scelta dall’italiano medio che è proprio colui che, mi duole dirlo, ha studiato in un alberghiero. Per questa situazione, però, non dovremmo prendercela con la giornalista e la sua battuta di buonoContinua a leggere “Perché non mi sento offesa dalla frase di Concita De Gregorio”

Perché ho studiato, anziché appropriarmi del titolo di Prof. per insegnare il “corsivo”?

Diciamolo a gran voce, questa ragazza, mi dispiace comunicarvelo, non è un genio, come qualcuno ha cercato di farci credere. Erano mesi che si spacciava per Professoressa sui social, riproponendo quello che è, di fatto, un immaginario pornografico che ruota intorno a questa professione, come accade anche per la Segretaria e l’Infermiera. Poi ha notatoContinua a leggere “Perché ho studiato, anziché appropriarmi del titolo di Prof. per insegnare il “corsivo”?”