Come si usa il “piuttosto che”?

Questa storia del “piuttosto che” utilizzato in maniera errata sta avendo una grande, grandissima risonanza mediatica da ormai un po’ di tempo. Facciamo, però, chiarezza. Quando non si utilizza il “piuttosto che”? Non va mai utilizzato con valore disgiuntivo in altre parole al posto di o e oppure in quanto crea ambiguità nella comunicazione. L’interlocutoreContinua a leggere “Come si usa il “piuttosto che”?”

Che cos’è il mos maiorum?

L’espressione mos maiorum significa letteralmente “costume (o usanza) degli antenati”. Si basava sull’idea, tipica di una società rurale e tradizionalista, che gli antenati rappresentassero un modello di comportamento. Alcuni dei valori a cui ci si riferiva erano: Pietas, “devozione” o “rispetto”.Fides, “fedeltà”.Gravitas, “serietà”.Costantia, “costanza”.Magnamitas, “gentilezza d’animo”.Industria, “operosità”. Un esempio palese di questo prototipo è ilContinua a leggere “Che cos’è il mos maiorum?”

Il Nonno Piero Angela

Da bambina sono sempre stata legata alla figura del Nonno.Forse perché uno non l’avevo conosciuto e l’altro, quello materno, l’avevo perso troppo presto. Ero legatissima a lui, nonno Armando, quel giorno sarebbe dovuto venire a prendermi da scuola al mio primo giorno alle elementari.E ricordo ancora la profonda delusione quando, uscendo, vidi solo mio padre.Continua a leggere “Il Nonno Piero Angela”